Napoli – Convento S. Lorenzo Maggiore

NAPOLI
Curia Provinciale

Indirizzo
Convento S. Lorenzo Maggiore
Via Tribunali, 316
80138 Napoli

Recapiti Telefonici
081-4420198; telefax 081-290192 (Curia)
081-454948; 290034 (Convento)
081- 290580 (Parrocchia)
081-455345 (P. Macario)
fax 081-445154

Fondato nel 1234, per donazione fatta dal Capitolo di Aversa dell’antica Chiesa e locali annessi, di loro pertinenza, a richiesta di fra Nicola di Terracina, Ministro Provinciale, crebbe nel giro di pochi anni grandioso e fiorente per santità, scienza ed arte. Cinque secoli di storia napoletana hanno avuto in S. Lorenzo il centro della vita politica e letteraria che è impossibile elencare in questi brevi cenni.
Nel 1266, sull’antica chiesa paleocristiana, fu costruita l’attuale grandiosa chiesa gotica, nella quale si sono moltiplicate le tombe nobiliari.
Non meno gloriosa è la storia dello studio generale che vide avvicendarsi sulla cattedra insigni Maestri e religiosi di santa vita tra i quali S. Ludovico d’Angiò che vi ricevette il diaconato e il sacerdozio, S. Giuseppe da Copertino, il Beato Bonaventura da Potenza, il Beato Antonio Lucci, i Venerabili Giuseppe Cesa e Bartolomeo Agricola ivi sepolto.
I religiosi vi furono espulsi a seguito della soppressione francese e italiana. I frati vi poterono fare ritorno il 27 novembre 1937, quando per interessamento di Umberto di Savoia riebbero le celle che circondano il chiostro. Molti lavori di restauro sono stati effettuati ultimamente sia in Basilica che nel Convento e dal 1951 la Chiesa è sede di parrocchia.
E’ sede giuridico-legale della Provincia di Napoli dei Frati Minori Conventuali.

* fr. Edoardo Scognamiglio, Ministro Provinciale, direttore dell’Archivio e della Biblioteca di San Lorenzo

*fr. Angelo Palumbo, Guardiano, Economo provinciale, Direttore Complesso monumentale S. Lorenzo, Rappresentante legale

* fr. Dominic Lim, Amministratore Parrocchiale

*fr. Domenico Sportiello, Cappellano dell’ospedale Primo Policlinico

* fr. Vincenzo Picazio, Assistente gruppi giovanili e delegato locale per la radio

* fr. Paolo Zanetti, Cappellano dell’ospedale Ascalesi

* fr. Paolo Cervantes, Sacrista